Associazione Treni Storici Liguria


L’Associazione “Treni storici Liguria" si è costituita alla Spezia il 22 dicembre 2001 con atto notarile che ne ha sancito ufficialmente la nascita.

Ottenuta la registrazione è stata sottoscritta la convenzione tipo con Trenitalia - Direzione Trasporto Regionale Liguria- che ci permette una stretta collaborazione ai fini del recupero, restauro, e mantenimento in efficienza dei rotabili ferroviari d’interesse storico.

La nostra attività ha avuto origine dal settore ferroviario del Museo Nazionale dei Trasporti di La Spezia nel 1996, ed è proseguita con la costituzione dell’ATSL nel 2001 per rendere possibile la salvaguardia dalla demolizione dell’E626.294, E428.202, E636.265,E645.023, Gr 940.036. Alcuni di questi rotabili oggi sono perfettamente restaurati e funzionanti, altri sono in fase di recupero. Inoltre fanno parte del nostro parco quattro carrozze Corbellini a due assi ed una a carrelli, due tipo centoporte, quattro serie 45000, una serie 10000, una serie 33000, un bagagliaio serie DI e un postale serie Ul a carrelli.

Tutti i nostri rotabili, oggi ricoverati nell’area della rimessa locomotive del nuovo impianto di Santo Stefano Magra, sono stati iscritti nella lista del “Parco Storico” di Trenitalia: in questa lista sono inseriti i mezzi sottratti alla demolizione, conservati in attesa del restauro, e quelli già riportati agli antichi splendori.

Per le attività descritte in convenzione l’Associazione si avvale del lavoro di circa 20 soci che, volontariamente, ogni sabato raggiungono Santo Stefano da varie parti della Liguria e dalla vicina Toscana per dare il loro prezioso contributo.

E’ la straordinaria passione e competenza di queste persone e, fortunatamente, di molte altre Associazioni presenti su tutto il territorio nazionale a garantire i restauri più impegnativi e a far sì che capolavori restituiti a perfetta efficienza e all’antico splendore, nuovamente circolino sui binari d’Italia per la gioia non solo degli appassionati ma per il piacere di chi voglia trascorrere una giornata diversa rivivendo le emozioni di una ferrovia oramai dimenticata.

 

Sito : http://www.atsl.it