Il Museo Ferroviario Sardo è stato allestito nel 1985, a seguito delle testimonianze di interesse manifestate dai numerosi visitatori della mostra retrospettiva allestita dalle Ferrovie dello Stato, nella Cittadella dei Musei di Cagliari nel 1984, per celebrare i 100 anni di ferrovie in Sardegna.

Lo scopo fu quello di fissare una doverosa testimonianza di archeologia industriale delle Ferrovie Reali Sarde e delle "Concesse" di assicurare nel tempo la conservazione di quanto sopravvissuto agli scempi incredibili che nel passato hanno portato fino alla rottamazione delle vecchie locomotive e di altri preziosi reperti.

Il museo raccoglie infatti più di 100 testimonianze sopravvissute all'inesorabile processo di sostituzione dei tempi che ripercorrono tutte le più importanti tappe della storia sarda delle ferrovie.

Il museo è ubicato all'interno della stazione di Cagliari, immediatamente accessibile dall'ingresso auto di via Sassari 24.

Nell'atrio della stazione di Cagliari è pure esposta la locomotiva a vapore D 744.003, l'unica sopravvissuta della serie, utilizzata per lungo tempo nei collegamenti Cagliari-Olbia.

Il museo è aperto a richiesta, con visita guidata per scuole e piccoli gruppi

Per prenotarsi telefonare ad uno dei seguenti numeri :

327 7191982 - 313 8093913 - 334 7165216